Registrati ora

Login

Password dimenticata

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link and will create a new password via email.

Migranti in Italia: i numeri di un fenomeno globale

Migranti in Italia: i numeri di un fenomeno globale

I flussi migratori che stanno investendo il nostro Paese sono sicuramente senza precedenti.

Il 2016 pare essere l’anno dei record arrivi presso le nostre coste: i dati Unhcr parlano di circa 350mila sbarchi contati fino allo scorso 30 novembre.

L’anno scorso circa un milione di migranti è arrivato via mare in Europa dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015: in Italia sono stati 153.842, circa uno ogni 600 abitanti, mentre il paese più coinvolto è stato la Grecia, con 856mila (uno ogni 73 abitanti). Più di 3.500 le vittime e i dispersi in mare. Nel 2014 in Italia vi sono stati 170.100 sbarchi

Del milione arrivato in Europa, la maggior parte è costituita da persone che scappano dalla guerra civile nel loro Paese siriani (circa 455mila), seguiti da afghani, iracheni ed eritrei. La maggior parte di loro è arrivata attraverso il mare, oltre 800mila partendo dalla Turchia verso la Grecia. Occorre segnalare che la chiusura della rotta balcanica nel marzo dell’anno scorso e l’accordo tra Unione Europea e Turchia hanno avuto l’effetto di ridurre moltissimo il numero di persone che sbarcano in Grecia. Per bloccare i migranti che cercano di partire l’Unione Europea ha offerto 6 miliardi di euro in aiuto alla Turchia.

Dopo l’Italia e la Grecia, seguono Bulgaria (29.959), Spagna (3.845), Cipro (269) e Malta (106).

Degli oltre 144mila migranti sbarcati in Italia nel 2015, 129mila provengono dalla Libia, la cui situazione rimane dunque centrale

Stando ai numeri finali del Viminale, restano infatti in testa i flussi dall’Eritrea (38.612), seguiti da Nigeria (21.886), Somalia (12.176), Sudan (8.909), Gambia (8.123), Siria (7.444), Mali (5.752), Senegal (5.751), Bangladesh (5.039) e Marocco (4.486)

I primi tre porti d’arrivo sono sempre quelli di Lampedusa, Augusta e Reggio Calabria

Vediamo come sono stati distribuiti i migranti nel territorio.

Ricordiamoci che si tratta comunque di un fenomento globale: nel mondo gli sfollati interni e rifugiati oltrepassano i 60 milioni.

Nel 2015 la Germania ha accolto circa un milione di migranti, la cifra più alta d’Europa sia in termini relativi che assoluti, ed è tra i sei stati su ventotto dell’Unione Europea che si sono presi carico di quasi l’80 per cento delle richieste d’asilo presentate in tutta Europa (nel 2015 sono state in totale quasi 1 milione e 260 mila: l’Italia è al quinto posto).

Chi è l'autore

Laurea in Scienze Politiche. Ideatore del sito Stranieri.online

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>